Tutto Per la Casa | ACCIAIO INOX, ALLUMINIO, RAME e ANTIADERENTE.
5
post-template-default,single,single-post,postid-5,single-format-standard,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,columns-4,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive

ACCIAIO INOX, ALLUMINIO, RAME e ANTIADERENTE.

Cosa cambia e perché scegliere uno piuttosto dell’altro?

L’acciaio inox cucina malissimo, ha una conducibilità termica molto bassa e per questo gli mettono un fondo che di solito è di alluminio, una volta quando l’economia girava meglio, lo si trovava anche di rame.

Il rame adesso lo rubano, il suo prezzo è salito alle stelle.

L’alluminio cucina meglio dell’acciaio perché la sua conduttività termica è più alta. Il rame, a parità di spessore, cucina meglio dell’alluminio, però costa e per restare nel prezzo di solito ne mettono poco. Anche lo spessore è importante per la conduttività.

Il rame a contatto con i cibi acidi ha una reazione chimica e rilascia l’ossido di rame che è velenoso, infatti di solito vedete che dentro sono stagnate, così non avviene un contatto diretto con il cibo. Il paiolo non necessita dello stagno perché la farina non è acida ….. mi raccomando, non fate il ragù nel paiolo della polenta!!!!!

Esistono poi diversi tipi di antiaderente, che è alluminio ricoperto da una sostanza che si comporta come un grasso, artificiale però, e, così facendo, i cibi non si attaccano. Il  teflon non è un sinonimo di un vocabolo, è proprio un tipo di antiaderente con le sue caratteristiche che differiscono da altri. Una marca non fa di predefinito solo cose buone, fa una gamma di cose di livelli diversi. Esattamente come l’industria automobilistica.

Siamo tutti a dieta, non possiamo permetterci di fare la frittata in una padella di ferro con un bel pezzo di lardo, come faceva la nostra bisnonna!!!!

Non possiamo neanche permetterci di stare mezza giornata a fare i fagioli in una casseruola di terracotta … ma quelli della nonna erano davvero speciali!!!

Chissà come mai! Se rivolete quel sapore venite da noi, abbiamo la Vulcania e la Piral.

Perché utilizziamo l’acciaio inox che è quello che cucina peggio di tutti? Perché è resistente e facile da pulire, solo per quello.

I professionisti usano l’alluminio, i cacciatori pure! Noi no perché l’alluminio non va in lavastoviglie. In realtà nemmeno le padelle antiaderenti anche se vi viene detto il contrario. Le padelle antiaderenti, persino quelle che sembrano arrivare dall’industria aerospaziale, vanno unte, perché l’antiaderente se no si secca, si rovina e dura la metà del tempo. Siamo nell’era del consumismo, quindi diamo poco valore alla manutenzione delle cose.

Se non potete fare a meno della lavastoviglie, ma volete arrivare ad una cottura uniforme come con l’alluminio si può usare il Copper 3 che unisce rame, alluminio e inox in una specie di compensato. C’è anche l’Accademia della Lagostina che propone una pentola a compensato.