Tutto Per la Casa | GHISA, PIETRA E TERRACOTTA: per quali tipi di cotture sono eccezionali?
15825
post-template-default,single,single-post,postid-15825,single-format-standard,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,columns-4,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive

GHISA, PIETRA E TERRACOTTA: per quali tipi di cotture sono eccezionali?

Altri materiali possono essere la ghisa, la pietra e la terracotta. Questi pur avendo una conducibilità termica bassa accumulano calore e stentano a rilasciarlo. Pensate agli altiforni nell’industria. In questi materiali, soprattutto nei primi due vengono bene le cotture alla piastra e tutti e tre sono speciali per cotture in umido, lente, in cui la temperatura deve essere bassa e costante. Ad. Esempio fagioli, minestrone, etc.